Kherson: ecco cosa c’è dietro lo spostamento delle truppe russe sulla riva sinistra del fiume Dnepr - Russia News / Новости России

Conflitti

Pubblicato il Novembre 12th, 2022 | Da Redazione Russia News

0

Kherson: ecco cosa c’è dietro lo spostamento delle truppe russe sulla riva sinistra del fiume Dnepr 

Mercoledì scorso 9 novembre, il ministero della Difesa russo ha preso la dura decisione di spostare le truppe da Kherson e dall’area della regione di Kherson sulla riva sinistra del fiume Dnepr e assumere una posizione difensiva lungo il fiume. Oltre 115.000 civili sono già stati trasferiti dalla riva destra del fiume. Il comandante del gruppo integrato di forze russe in Ucraina, Sergey Surovikin ha detto al capo della difesa russo Sergey Shoigu della difficoltà a rifornire le truppe dietro il Dnepr in mezzo ai continui bombardamenti del regime di Kiev sui ponti e sui siti di attraversamento dei fiumi.

Una roccaforte sulla riva destra che non può essere adeguatamente supportata è un rischio enorme, spiega l’esperto militare Vladislav Shurygin. “Avendo accumulato riserve sufficienti, l’Ucraina avrebbe potuto organizzare presto un calderone e un massacro lì. Ha già utilizzato sistemi ad alta precisione a sua disposizione per colpire ponti e siti per l’attraversamento dei territori della regione di Kherson sulla riva destra. Considerate queste circostanze, non potevamo più fornire o supportare l’esercito senza subire pesanti perdite, quindi i comandanti non vedevano alcun motivo nel combattere per la nostra roccaforte sulla riva destra del Dnepr“, ha detto Shurygin al giornale russo Izvestia.

Secondo un altro esperto militare, Dmitry Boltenkov, la Russia non aveva un fronte continuo sulla riva destra, con la sua linea del fronte che si estendeva per oltre 150 chilometri nella steppa aperta. E anche un insignificante successo ucraino in una qualsiasi delle tre principali offensive potrebbe consentire alle forze ucraine di arrivare velocemente al Dnepr in mezzo alla carenza di truppe russe, e il gruppo militare russo potrebbe rischiare di essere circondato e distrutto, ha detto.

Il compito chiave per il ritiro delle truppe russe sarà ora quello di difendere la riva sinistra, ma queste forze potrebbero anche essere ridistribuite altrove, ha dichiarato l’esperto militare Alexey Leonkov. “Le unità che erano lì per proteggere Kherson richiederanno probabilmente il ripristino e la rigenerazione, perché quei ragazzi hanno fatto del loro meglio per difendere le posizioni pur essendo sotto riforniti. Questo è il motivo per cui è stata presa la decisione di cedere l’area per non perdere personale“, ha detto Leonkov.

Leonid Slutsky

Anche Leonid Slutsky, capo del partito LDPR (Liberal Democratic Party of Russia), presidente del Comitato per gli affari internazionali della Duma di Stato , durante l’incontro di lavoro della delegazione LDPR alla Duma con il governatore ad interim della regione di Kherson, Vladimir Saldo, che si è svolto giovedì 10 novembre a Genicheskha, ha affermato che il trasferimento delle forze russe sulla riva sinistra del Dnepr è una decisione corretta, necessaria per preservare la vita dei militari russi.

Torneremo sicuramente a Kherson, vinceremo sicuramente nel prossimo futuro. L’Occidente ha concentrato un’incredibile quantità di moderne armi letali in Ucraina, valutiamo questa situazione in modo obiettivo. Nessuno rinuncerà a Kherson, la Russia non lascia nessuno indietro“, ha aggiunto Slutsky.

Ponte Antonovsky sul fiume Dnepr

Secondo lo stesso Slutsky, LDPR intende lavorare costantemente con i residenti della regione di Kherson e ha osservato che la delegazione ha visitato scuole e un ospedale del distretto centrale nella regione di Kherson. “Abbiamo anche visitato una struttura di dispiegamento temporaneo per coloro che a breve avranno una residenza confortevole, parteciperemo a questo. Il nostro obiettivo principale è risolvere i problemi che Kherson deve affrontare in questo momento“, ha aggiunto infine Leonid Slutsky.

RED

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Official Facebook Page

  • Russia News Magazine

  • Eurasia News

  • Eurasia News TV

  • RUSSIA NEWS TV

  • Russian Friendly

  • Выбранный для вас!