Sono già 29 i candidati per le elezioni alla carica di presidente della Federazione Russa - Russia News / Новости России

Elezioni

Pubblicato il Dicembre 25th, 2023 | Da Redazione Russia News

0

Sono già 29 i candidati per le elezioni alla carica di presidente della Federazione Russa

Il numero dei contendenti per la nomina presidenziale alle prossime elezioni russe ha già raggiunto 29, ha detto la presidente della Commissione elettorale centrale (CEC), Ella Pamfilova nel corso di una riunione della commissione. “Molti dei nostri colleghi stanno attualmente partecipando ai congressi dei contendenti, il cui numero è arrivato a 29“, ha osservato Pamfilova.

Secondo la legge russa sulle elezioni presidenziali, i candidati autonominati devono assicurarsi il sostegno di un gruppo di elettori, informando in anticipo la CEC della riunione del gruppo e presentando la documentazione alla commissione entro il 27 dicembre. I partiti politici invece, hanno il diritto di nominare i propri candidati ai congressi; i candidati del partito devono presentare la documentazione entro il 1° gennaio.

Dal 24 dicembre i partiti politici russi hanno ufficialmente selezionato i loro candidati per le elezioni presidenziali previste per marzo 2024. Leonid Slutsky sarà l’alfiere del Partito Liberal Democratico Russo (LDPR), Nikolay Kharitonov è stato nominato dal Partito Comunista di della Federazione Russa (KPRF) e Vladislav Davankov si candiderà come candidato del Partito Popolare Nuovo, che lo stesso giorno si è fuso con il Partito della Crescita. Il partito al governo, Russia Unita, aveva precedentemente approvato all’unanimità durante un congresso del partito l’autonomina del presidente in carica Vladimir Putin. Lo stesso ha fatto il partito Una Russia Giusta-Per la Verità, che ha deciso di non nominare un proprio candidato per la carica più alta. 

Anche nei collegi elettorali sono in corso seri preparativi. Come ha riferito il Centro indipendente di monitoraggio sociale al giornale russo Izvestia, in quasi tutte le 89 regioni della Russia sono state aperte sedi comunitarie per il monitoraggio delle elezioni presidenziali, mentre le altre inizieranno le operazioni a gennaio.

È inoltre in corso la formazione degli osservatori elettorali pubblici con piani che richiedono di preparare più di 200.000 persone a fungere da osservatori elettorali in tempo per le elezioni. Inoltre, la Russia concederà l’accesso alle elezioni di marzo a tutti gli osservatori stranieri a condizione che arrivino con “intenzioni oneste” e non diffamino o tentino di sovvertire apertamente la situazione politica interna, ha detto la portavoce del Consiglio della Federazione Russa (camera alta del parlamento), Valentina Matviyenko. Secondo lei sono in preparazione inviti anche ad organizzazioni e strutture parlamentari internazionali.

La presidente della Commissione elettorale centrale Ella Pamfilova

Il politologo Alexey Martynov ritiene che la situazione relativa all’operazione militare speciale diventerà il tema principale della campagna elettorale. E qui, a suo avviso, è importante evidenziare non solo la componente politica interna, ma anche il sostegno ai militari russi e alle loro famiglie e, in generale, la risoluzione delle questioni sociali legate in un modo o nell’altro all’operazione militare speciale. La pista internazionale è altrettanto importante perché l’operazione speciale è direttamente collegata al processo di formazione di un mondo multipolare. I candidati dovranno esprimere una posizione chiara su come vedono la vita del Paese sotto la continua pressione delle sanzioni occidentali e lo stallo con l’Occidente, ha aggiunto l’esperto.

RED

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Official Facebook Page

  • Russia News Magazine

  • Eurasia News

  • Eurasia News TV

  • RUSSIA NEWS TV

  • Russian Friendly

  • Выбранный для вас!





  • Ristorante italiano a Mosca "Baci & Abbracci"