Eventi

Pubblicato il settembre 16th, 2017 | Da Redazione

0

Dal San Gottardo al Lago di Baikal

Ogni anno in Svizzera alla fine di settembre si festeggia la Marcia Alpina del 1799 del famoso generale russo Suvorov. Proprio in questo periodo si è svolta la battaglia sul lato nord del passo del San Gottardo nella gola di Schöllenen al Ponte del Diavolo dove le truppe russe imperiali hanno combattuto contro le truppe napoleoniche.

Oggi qui sorge il monumento, cesellato alla fine del XIX secolo nella roccia della Gola, che commemora i militari russi caduti. Nelle truppe di Suvorov erano presenti molti personaggi illustri tra cui il fratello dello zar, il principe Costantino, ed anche il futuro governatore siberiano Ivan Zeidler. Per tradizione a questi festeggiamenti partecipa il Parco-museo Swissminiatur di Melide e la Ibrahim Kodra Swiss Foundation.

Advertisements

Il 15 settembre presso le loro spazi espositivi è inaugurata la mostraDa San Gottardo al Lago di Baikal”, dedicata al governatore dell’Irkutsk Ivan Bogdanovich Zeidler (1777-1853), partecipante della Marcia Alpina di Suvorov. Nel vernissage è stata presente Elena Archipova, attache culturale dell’Ambasciata  russa a Berna.

Il 2017 è stato dichiarato dall’Assemblea generale dell’Onu l’Anno del turismo sostenibile e dalla Federazione russa l’Anno dell’ecologia. Per questo abbiamo deciso di raccontare ai nostri visitatori non solo della storia che unisce i nostri due paesi, ma anche delle nostre grandi ricchezze naturali: San Gottardo, dove nascono quattro importanti fiumi d’Europa (Reno, Reuss, Ticino, Rodano) e il lago di Baikal nella regione di Irkutsk, come la più grande riserva d’acqua potabile del mondo.

La mostra “Da San Gottardo al Lago di Baikal” è stata realizzata con la collaborazione e sostegno della Ibrahim Kodra Swiss Foundation, parco-museo Swissminiatur, il Museo Nazionale di San Gottardo, Museo statale russo di Suvorov di San Pietroburgo, la Società Geografica Russa di San Pietroburgo, sotto il patrocinio del Comune di Melide e dell’Ambasciata della Federazione Russa nella Confederazione Svizzera e con il supporto delle società Gatchina Gardens Regional Resort, KM&SS, Modern Age Production.

Nella mostra sono presentate le fotografie contemporanee di fotografi russi e dell’italiano Alberto Caspani ed anche la bellissima raccolta delle foto antiche del lago Baikal e dell’Irkutsk proveniente dalla collezione privata del presidente della Società Geografica Russa Sig. G.V. Dvas.

Inoltre i visitatori della mostra potranno ammirare la fantastica flora del paradiso naturale del massiccio di San Gottardo, che divide il nord e sud della Svizzera.

Sono esposti anche le litografie dell’artista russo-svizzero Alex Doll dalla serie “Sulle orme di A. Suvorov in Svizzera” e la raccolta fotografica dedicata ai festeggiamenti di Suvorov in Ticino. Durante l’inaugurazione  è stato proiettato il film «Suvorov. Alpi. 200 anni più tardi» del canale televisivo Russo Zvezda.

Giulia Ilina

 

 

Note storiche:

Ivan Bogdanovich Zeidler è nato a San Pietroburgo nel 1780. Era originario della nobile famiglia tedesca Zeidler trasferitasi in Russia dalla Germania durante la Guerra dei Sette Anni (1756-1763).

Nel 1796 ha cominciato il servizio militare nella cavalleria, e senza interromperlo ha partecipato a tantissime marce militari fino al 1815.

Nel 1799 ha preso parte alle compagne militari italo-svizzere di Suvorov, compresa la Marcia Alpina. Nel 1810 come altissimo riconoscimento ha ricevuto in regalo dallo zar una spada d’oro con la scritta “per coraggio” e nel 1811 è stato decorato con la medaglia di San Giorgio di quarto grado. Da gennaio del 1812 è diventato colonnello. Ha combattuto nella sanguinosa battaglia di Beresina nel novembre del 1812. È entrato a Parigi nel 1814 con l’esercito russo comandato dallo zar Alessandro I.

L’8 marzo 1819 è stato nominato comandante militare dell’Irkutsk e l’anno dopo ha ottenuto il titolo di maggior generale. Con la raccomandazione di M. Speransky e con la decisione dello zar nel 1821 è diventato il governatore civile dell’Irkutsk.

Zeidler si interessava molto al giardinaggio e all’agricoltura. Nel suo giardino privato dell’Irkutsk coltivava persino l’ananas. Ha anche introdotto nella regione il cereale “orzo di Himalaya” e comprava diverse specie di animali da fattoria per lo sviluppo agricolo della regione.

Zeidler prestava molta attenzione ai rapporti con la Cina per facilitare la missione russo-ortodossa a Pechino. Ha raccolto una notevole collezione di manoscritti cinesi e oggetti rari. E inoltre ha pubblicato vari articoli dedicati alla Cina nei giornali russi dell’epoca.

Zeidler è stato molto amato dagli abitati dell’Irkutsk per la sua cultura, bontà, onesta e ospitalità.

Il suo ruolo come governatore è durato fino al 1835. Successivamente è stato trasferito a San Pietroburgo dove ha lavorato presso il Ministero degli Interni.

È morto nel 1853 a San Pietroburgo.

Articolo in lingua russa

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator







  • Russia News TV

  • Russia News Magazine





  • Выбранный для вас!