Eventi

Pubblicato il gennaio 13th, 2019 | Da Redazione Russia News

0

TERZA EDIZIONE DEL PREMIO “TRIUMPH INTERNATIONAL” 2018, IL PREMIO NOBEL DELL’EST

Lo scorso 29 dicembre 2018 a Mosca, nella Casa Internazionale della Musica, Olga Kuzmicheva, Autrice e Direttrice Generale del Premio “Triumph International” dell’Università Russa dell’Amicizia tra i Popoli ha consegnato al Maestro Fabio Mastrangelo il Premio “Triumph International” dedicato alla Giornata Internazionale della Solidarietà Umana delle Nazioni Unite nella nomination “Cultura Globale”.

Dopo la solenne Ceremonia di consegna abbiamo ottenuto le interviste esclusive per l’agenzia d’informazione “Russia News” in Italia con la Direttrice Olga Kuzmicheva e con il direttore d’orchestra Fabio Mastrangelo, a cui è stato assegnato il Premio “Triumph International” nella nomination “Cultura Globale“.

Advertisements
  • Direttrice Olga Kuzmicheva, a cosa è stata dedicata La Terza Edizione del Premio “Triumph International” 2018?

Olga Kuzmicheva: La Terza Edizione del Premio “Triumph International” è stata dedicata alla Giornata Internazionale della Solidarietà Umana delle Nazioni Unite. Nella nomination “Cultura Globale” è stato premiato il grande direttore d’orchestra e pianista, il Maestro Fabio Mastrangelo, connazionale dei cavalieri delle nostre precedenti Edizioni del Premio “Triumph International”: Ennio Morricone, Franco Zeffirelli, Michele Placido.

  • Maestro Fabio Mastrangelo, qual’e` il ruolo della musica nello sviluppo del consolidamento e della solidarietà tra i popoli in tutto il mondo?

Fabio Mastrangelo: Innanzitutto è un grande onore aver ricevuto questo Premio “Triumph International” dalle mani di Olga Kuzmicheva, da una personalità così interessata alle arti e alla cultura. È chiaro che la musica è capace di svolgere delle funzioni che poche altre arti al mondo possono fare. La musica innanzitutto è capace di toccare le corde interiori dell’essere umano che poche altre arti possono toccare. Non voglio dire che la musica sia superiore a tutte le altre arti, ma è un’arte, che secondo me, si distingue un po’ dalle altre: dalla letteratura, dalla pittura e dalla scultura, perché la musica succede nel momento in cui la suoni. Sì, certo è scritta, ci sono le partiture, ma quello che si ascolta e` quello che accade nel momento in cui la si esegue.

È chiaro che la funzione della musica e anche una funzione di facilitare l’amicizia tra i popoli. Quindi con lo scambio di artisti internazionali, americani che vengono in Russia, giapponesi che vanno in Corea ed eccetera, è sempre un modo di rilassare l’atmosfera che invece, poi sappiamo bene, che può essere incandescente, può essere molto calda e creare un modo per riavvicinare i popoli, cosa che a noi musicisti sta sempre a cuore.

Per questo auguro un grande futuro e sviluppo al Premio “Triumph International”, perché mi sembra sia un premio che veramente da il giusto valore a quelle che sono le funzioni delle arti, nel mio caso la musica, ma di tutte le arti, quindi un augurio a tutti per la prosecuzione di questo premio e soprattutto per un grande è fantastico 2019!

  • Direttrice Olga Kuzmicheva, che cosa sono per Lei l’amicizia e la solidarietà dei popoli nella società globale contemporanea?

Olga Kuzmicheva: A mio avviso, le parole sull’amicizia e sulla solidarietà fra i popoli devono avere una particolare risonanza per la civiltà mondiale. Concordo pienamente con Cicerone che disse: “Nel mondo non c’è niente di meglio e di più gradevole dell’amicizia. Escluderla dalla vita umana sarebbe come privare l’umanità della luce del sole“.

Come autrice e direttrice del Premio “Triumph International” sono profondamente commossa e orgogliosa che diplomatici italiani e giornalisti della stampa internazionale abbiano paragonato il riconoscimento del “Triumph International” al Premio Nobel, chiamandolo il Premio Nobel dell’Est.

Il motto del Premio “Triumph International” è seguire la filosofia dell’amicizia, della consolidazione, della solidarietà e della pace, favorire lo sviluppo delle relazioni internazionali in linea con lo Statuto dell’ONU.

Vorrei augurare a tutti i popoli del mondo un Sereno e Felice Anno Nuovo 2019!

Antonio Ferretti

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator






  • Russia News TV

  • Russia News Magazine





  • Выбранный для вас!