Cinema

Pubblicato il gennaio 6th, 2018 | Da Redazione Russia News

0

Sarà Cate Blanchett il Presidente di Giuria del Festival di Cannes 2018

L’attrice australiana Cate Blanchett sarà il Presidente della Giuria del Festival di Cannes, per l’edizione n° 71 , che si svolgerà nel maggio del 2018, dal giorno 8 al 19.

Sono stata a Cannes in molti modi nel corso degli anni; come attrice, produttrice, come ospite nella serata di Gala”, ha dichiarato Blanchett, “ma è solo per il puro piacere di assistere a questo grande evento che vengo questa volta.”

Advertisements

Cate Blanchett segue Pedro Almodóvar, Presidente di Giuria del 70esima edizione, a cui giuria aveva assegnato la palma d’oro per La Piazza dal regista svedese Ruben Östlund. “Sono onorata per il privilegio e la responsabilità di presiedere la giuria di quest’anno,” – ha continuato Blanchett – “Questo festival gioca un ruolo fondamentale nel portare il mondo a celebrare insieme la storia, quello strano e vitale sforzo che tutti i popoli devono condividere, comprendere e desiderare.”

Pierre Lescure, il Presidente del Festival de Cannes  e Thierry Frémaux, Delegato Generale, hanno dichiarato: “Siamo lieti di dare il benvenuto ad una rara e unica artista il cui talento e con la convinzione di arricchire sia lo schermo che il palcoscenico.

Cate Blanchett è una di quelle attrici per la cui presenza si avverte un permanente piacere, qualunque sia il ruolo che lei prende per il palcoscenico e dello schermo. Nel film, sempre sotto l’occhio dei grandi registi, passa tra indipendenti avventure e sontuose produzioni, e appare nei titoli di coda di tutti i notevoli contemporanei in lingua inglese del cinema: Il Signore degli Anelli trilogia di Peter Jackson, Benjamin Button di David Fincher, Babel di Alejandro González Iñárritu, La Vita Acquatica di Wes Anderson, Il tedesco Buono da Steven Soderbergh, il Caffè e le Sigarette da Jim Jarmusch. A questo elenco, non esaustivo, si deve aggiungere, Steven Spielberg, Terrence Malick, Sally Potter, Ridley Scott, Woody Allen e Todd Haynes.

Quando lei non è sullo schermo, si impegna in teatro in giro per tutto il mondo. Accanto al suo partner di produzione Andrew Upton, Cate Blanchett, è stata amministratore delegato e co-Direttore Artistico della Sydney Theatre Company dal 2008 al 2013 e la stessa Blanchett ha vinto premi per il suo lavoro sul palco a New York, Washington, Londra, Parigi (si è esibita in Jean Genêt  insieme a Isabelle Huppert, Presidente di Giuria nel 2009) e anche a Sydney, naturalmente, dove è salita sul palco insieme a Liv Ullman  con una produzione di Uma Thurman.

Nel 2012, alla Blanchett è stato assegnato il Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministro francese per la Cultura e anche la Medaglia del Centenario per il Servizio alla società Australiana, anche per il suo significativo contributo all’arte. Nel 2015, lei è stata onorata con il riconoscimento del premio Lifetime Achievement Award dalla Australian Academy of Cinema and Television Arts.

Per il cinema, la Blanchett ha vinto l’Oscar 2014 come migliore attrice per la sua interpretazione in Blue Jasmine di Woody Allen. Questo premio segue l’Oscar che le è stato assegnato nel 2004 come migliore attrice non protagonista in “The Aviator” di Martin Scorsese, in cui ha interpretato un indimenticabile Katharine Hepburn , ed fu la prima volta che un’attrice vinceva un Oscar per la interpretazione di un’altra attrice… anch’essa vincitrice di un Oscar.

Cate Blanchett ha ricevuto anche una nomination per la sua performance in “Carol” di Todd Haynes, un film che ha co-prodotto e che è stato presentato in Concorso al festival di Cannes. Da non dimenticare anche che nel 2008 ha ricevuto altre due nomination all’Oscar come migliore attrice per Elizabeth the Golden Age da Shekhar Kapur (con cui ha lavorato 10 anni prima in Elizabeth) e miglior attrice non protagonista per “io Non sono qui” (I’m Not There) di Todd Haynes (per il quale ha vinto il premio come migliore attrice alla Mostra del Cinema di Venezia), facendo di lei una delle cinque attrici della storia dell’Accademia che sono stati nominati per entrambe le categorie nello stesso anno.

Recentemente, Cate Blanchett è stata vista nella produzione dei Marvel Studios, “Thor: Ragnarok” e sarà presente in “Oceano 8″, il primo capitolo, in una veste del tutto femminile della saga, prodotta dalla Warner che dovrebbe essere messa in distribuzione subito dopo Cannes, nella tarda primavera del 2018. In questo stesso anno, Blanchett apparirà nell’attesissimo adattamento cinematografico di Maria Semple è e da “Dove Vai Bernadette?“, diretto da Richard Linklater.

Cate Blanchett, tra le altre cose, è anche Ambasciatrice per l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, dove si concentra su questioni di apolidia per i rifugiati di tutto il mondo.

RED

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator






  • Russia News TV

  • Russia News Magazine




  • Выбранный для вас!