Tennis

Pubblicato il gennaio 27th, 2019 | Da Redazione

0

San Pietroburgo: al via la quarta edizione del WTA Premier Ladies Trophy

San Pietroburgo. “T’amo, o città di Pietro, o creatura armoniosa, amo le tue severe forme, del fiume il corso maestoso; amo il granito delle tue riviere, dei tuoi cancelli bronzei la fattura elegante, e il crepuscolo pensoso delle tue notti illuni trasparenti, quando nella mia stanza leggo e scrivo senza lume e son chiare le dormienti strade deserte e luccica d’un vivo chiaror la guglia dell’Ammiragliato, ed impedendo che per il dorato orizzonte si spanda la notturna tenebra, già s’affretta su nel cielo a dare il cambio l’una all’altra aurora, concedendo alla notte sol mezz’ora”. Così Aleksandr Pùškin, nei celebri versi del suo Cavaliere di bronzo; ma forse lo scrittore che più ha legato il suo nome al fenomeno de Le notti bianche è stato Fëdor Dostoèvskij. Fondata nel 1703 per volontà di Pietro il Grande ed a lungo capitale dell’Impero Russo, la città sorta sul delta della Neva è universalmente nota per il suo patrimonio storico e culturale; il Museo dell’Ermitage, il Palazzo d’Inverno ed il Teatro Mariinskij sono solo alcune delle attrazioni che ogni anno richiamano turisti da ogni parte del mondo.

Polo culturale, ma non solo. Da qualche anno a San Pietroburgo si parla anche il linguaggio del tennis. Un torneo giovane, istituito nel 2003 ed inizialmente inserito nel circuito ITF, che è cresciuto nel tempo fino al 2016, anno in cui è stato elevato al rango di “Premier” (con montepremi giunto in questa edizione a 823.000,00 dollari). Ad ospitare il torneo indoor saranno alternativamente la Sibur Arena (un moderno impianto sportivo e concertistico con una capacità di 7.120 posti) utilizzata come campo centrale, ed il campo numero uno del Dynamo Tennis Club (700 posti). Quattro le atlete russe direttamente ammesse al tabellone principale. Maria Sharapova è arrivata a San Pietroburgo qualche giorno prima dell’inizio del torneo, concedendosi qualche visita (puntualmente documentata, per la gioia dei numerosi followers, sui suoi social account Facebook, Instagram e Twitter) alle bellezze della città. Al primo turno la siberiana si troverà di fronte la moscovita (ma di cittadinanza australiana) Daria Gavrilova.  Masha, che è chiamata a confermare il buon inizio di stagione, in caso di successo si troverà di fronte la connazionale Daria Kasatkina. A differenza della Sharapova, invece, la giovane tennista di Togliatti (accredita di un bye in quanto testa di serie numero 3 del tabellone e quindi ammessa direttamente al secondo turno), semifinalista nella passata edizione, dovrà ritrovare la giusta condizione per riscattare un avvio non all’altezza delle aspettative. Sempre nella parte alta del tabellone sfida tutta russa tra le veterane Vera Zvonareva ed Ekaterina Makarova, entrambe accreditate di una wild card. Nella parte bassa del tabellone tornerà in campo anche Anastasia Pavlyuchenkova, reduce dall’ottimo Australian Open dove ha raggiunto i quarti di finale, che affornterà l’esperta francese Alizé Cornet.  Al tabellone principale è certo l’approdo (quantomeno) di altre due atlete russe. Nell’ultimo turno di qualificazione Natalia Vikhlyantseva partirà con i favori del pronostico contro la ceca Tereza Martincova. Sarà invece una sfida tra connazionali ad attribuire altri due accessi al seeding. La talentuosa Margarita Gasparyan (in costante crescita dalla seconda metà della scorsa stagione) si contenderà l’accesso al primo turno con Veronika Kudemertova (che ha estromesso a sorpresa la svizzera Belinda Bencic, a riprova di un eccellente avvio di stagione in cui, sempre partendo dalle qualificazioni, ha raggiunto i quarti a Shenzen ed il tabellone principale dello slam australiano); l’altro derby vedrà invece opposte Ekaterina Alexandrova ed Anna Kalinskaya.  Numero uno del tabellone, nonché detentrice del titolo, sarà la fuoriclasse ceca Petra Kvitova (con un palmares da 26 titoli in carriera tra cui brillano due Wimbledon , quest’anno già trionfatrice a Sydney e recente finalista nel primo slam stagionale). Ad impreziosire il parterre, accreditata di una wild card, anche la bielorussa Victoria “Vika” Azarenka (20 titoli in carriera, tra cui due Australian Open) e la giovane lettone Jelena Ostapenko (testa di serie numero sei, trionfatrice al Roland Garros nel 2017) subito opposta alla francese Kristina Mladenovic (finalista della passata edizione); a completare il quadro delle teste di serie l’olandese Kiki Bertens (2), la bielorussa Aryna Sabalenka (4), la tedesca Julia Goerges (5), la slovacca Dominika Cibulkova (7) e la croata Donna Vekic (8). A tutte le partecipanti ed agli organizzatori del torneo, giunto (nella nuova configurazione Premier) alla quarta edizione, sono arrivati gli auguri del Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin.

Advertisements

San Pietroburgo, WTA Premier Ladies Trophy   

Qualificazioni Primo turno
V. Kudemertova Vs. M. Gasparyan D. Gavrilova (Aus) Vs. M. Sharapova
Kalinskaya A. Vs. E. Aleksandrova (WC) E. Makarova Vs. (WC) V. Zvonareva
N. Vikhlyantseva Vs. T. Martincova (Cze) A. Cornet (Fra) Vs. A. Pavlyuchenkova

 

Stefano Tardi

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator








  • Russia News TV

  • Russia News Magazine





  • Выбранный для вас!