Pronto l’erede del Dmitry Donskoy il sottomarino nucleare russo più grande al mondo - Russia News / Новости России

Armamenti

Pubblicato il Luglio 24th, 2022 | Da Redazione Russia News

0

Pronto l’erede del Dmitry Donskoy il sottomarino nucleare russo più grande al mondo

La Marina Militare russa ha deciso di pensionare il più grande sottomarino nucleare mai costruito al mondo. Il nome del sottomarino non è altro che il nome del Principe Russo, Dmitry Ivanovich, in seguito soprannominato prorpio, Donskoy

La Russia ha dismesso, infatti, il Dmitry Donskoy e le sue 48 mila tonnellate saranno rottamate da qui a poco. Il gingante della flotta russa era entrato a far parte della flotta di combattimento russa ai tempi dell’Unione Sovietica e della Guerra Fredda, nel 1981. Lungo 175 metri e con una stazza di 48mila tonnellate, è stato il sottomarino nucleare principale del Progetto 941 Shark (classificazione NATO – SSBN Typhoon). Quel programma militare portò complessivamente alla costruzione di altri sei sommergibili. Il Dmitry Donskoy era l’ultimo superstite. Nel 2002 l’enorme sottomarino russo era finito al centro di un’operazione di restyling con il fine di testare il missile balistico intercontinentale Bulava. L’idea era quella di mantenere operativo il sommergibile almeno fino al 2020, in modo tale da inserire il vettore di razzi pesanti all’interno dei test del missile Bulava-M rimodernato.

Con la dismissione e rottamazione del Dmitry Donskoy è il sottomarino Belgorod ad acquisire lo status di sommergibile nucleare più grande al mondo.

Lungo 184 metri e pesante 14700 tonnellate, Belgorod è entrato in servizio all’inizio del mese di luglio. È dotato di un doppio reattore nucleare ed è stato ufficialmente progettato per svolgere missioni di ricerca e sorveglianza. È capace di restare immerso in acqua anche 120 giorni consecutivi senza necessità di riemergere e può scendere fino a 500 metri di profondità, il doppio rispetto ai sottomarini statunitensi simili per stazza e può quindi essere impiegato nelle aree più remote degli oceani. A renderlo ancora più potente è il fatto che, oltre a trasportare e coordinare altri mezzi militari, può detenere e lanciare diversi siluri nucleari Poseidon. Si tratta di missili subacquei atomici e intercontinentali a lunga autonomia.

I missili trasportati dall’enorme sottomarino, i Poseidon, sono siluri-droni subacquei atomici e intercontinentali a lunga autonomia: conosciuti dalla Nato con il nome in codice Kanyon, possono essere armati con testate nucleari, convenzionali o strumenti di ricerca. Tra i fini della loro progettazione, ci sarebbe anche quello di generare un’enorme onda radioattiva. Essendo alimentati da un reattore nucleare hanno una portata praticamente illimitata.

RED

CLICCA MI PIACE:


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in Alto ↑
  • Translator





  • Official Facebook Page

  • Russia News Magazine

  • Russian Friendly

  • Выбранный для вас!