Firenze Pitti Immagine Uomo 93: a Firenze i grandi del design internazionale. I brand Russi - Russia News / Новости России

Moda

Pubblicato il gennaio 10th, 2018 | Da Redazione

0

Pitti Immagine Uomo 93: a Firenze i grandi del design internazionale. I brand Russi

Firenze (Fortezza da Basso) – Pitti Immagine Uomo, la piattaforma internazionale di riferimento per le collezioni di moda maschile e per il lancio di progetti lifestyle a dimensione globale, è un salone mondo capace di riflettere i movimenti più attuali della moda in progetti di ampio respiro che beneficia del contributo straordinario di MiSE e Agenzia ICE, nell’ambito dei Piani promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico a sostegno delle fiere italiane e del Made in Italy.   

A questa edizione, un focus speciale sul fenomeno dell’athleisure e un potenziamento delle sezioni che esprimono gli stili più contemporanei e di ricerca del menswear oggi, nonché delle aree fashion-forward. In scena, le nuove generazioni di artigiani da tutto il mondo, il design cutting-edge e i marchi dell’underground di alta gamma. E ancora le collezioni agender e le proposte più all’avanguardia, accanto ai talenti internazionali da scoprire. Al cuore, come sempre, l’eccellenza delle aziende del nuovo classico e i brand che esaltano la modernità dello sportswear. Con l’accoglienza unica dei saloni di Pitti Immagine .

Advertisements

1.244 i marchi / collezioni a questa edizione, dei quali 570 provenienti dall’estero (il 45,8% del totale), 257 tra nomi nuovi e rientri al salone che si estende su un area di 60mila metri quadrati.  Significativi i mercati esteri di riferimento: Germania, Giappone, Spagna, Gran Bretagna, Olanda, Francia, Turchia, Cina, Svizzera, Stati Uniti, Belgio, Corea del Sud, Russia, Svezia, Grecia, Austria, Portogallo, Danimarca, Canada e Hong Kong.

Questi i brand provenienti dalla Russia che espongono: Affex, Check Ya Head, Crime and Punishment, E404, Grunge John Orchestra. Explosion, Krakatau BV, Pinpinpin.it, ZDDZ.

Non solo moda però a Pitti Uomo 93, ma anche grande cinema. In questa edizione il salone si è trasformato anche in un vero e proprio Film Festival, con gli stili delle sue diverse sezioni da interpretare come generi diversi – dai thriller ai film d’avventura, d’azione e sportivi alle spy-stories – e con i suoi padiglioni che diventano sale in cui godersi lo spettacolo. Il piazzale centrale della Fortezza da Basso è un animato movie theatres district con enormi billboard e locandine che annunciano i blockbuster ma anche i film cult e le pellicole indipendenti in programmazione. Layout e direzione creativa del lifestyler Sergio Colantuoni. Introduce il tema generale il nuovo digital art project di accompagnamento alla campagna pubblicitaria dei saloni. Produzione e regia di Senio Zapruder, Executive Producer Benedetta Di Domenico, Sound Designer David Costa.

Questi gli highlights delle presenze più significative:

  • Corneliani torna a Pitti Uomo per presentare la nuova collezione A/I 2018-19 nella Sala delle Grotte e la collezione CC Collection Corneliani nella Sala Ottagonale. Un’immersione nell’universo stilistico del brand, in continua evoluzione, che coincide anche con il nuovo corso dell’identità aziendale e il lancio di una innovativa piattaforma digitale;
  • la partecipazione di Karl Lagerfeld a Pitti Uomo con la nuova collezione uomo, alla Sala dell’Orologio alle Costruzioni Lorenesi;
  • il brand di lifestyle Made in Italy Paul&Shark torna a Pitti Uomo per presentare una nuova visione e la nuova collezione Autunno Inverno 2018-19: il progetto Typhoon, craftsmanship che incontra l’high-tecnology, proposta innovativa sia da un punto di vista di performance tecnologica sia dal punto di vista stilistico, anche grazie alla collaborazione con designer internazionali;
  • il rientro a Pitti Uomo, al Padiglione Centrale, di Fratelli Rossetti, azienda storica e brand di riferimento del mondo delle calzature Made in Italy.
  • il lancio del nuovo progetto Major Giovanni Allegri: frutto dell’unione di know-how manifatturiero e materiali esclusivi, nasce una collezione luxury di capispalla prodotti in Italia ma pensati da un team di designer internazionali.
  •  la partecipazione speciale a Pitti Uomo di Birkenstock all’interno dello spazio degli Archivi 3: presentazione del brand, della collezione A/I 2018 e in anteprima il cortometraggio firmato da Dan Tobin Smith;
  • iniziano da Firenze i festeggiamenti per il decimo anniversario di Denham the Jeanmaker – marchio di culto del denim disegnato da Jason Denham – con “A Decade of DENHAM”, un programma di eventi e collaborazioni speciali (incluso un libro). A Pitti Uomo (Padiglione delle Ghiaia), il brand presenterà tre esclusivi modelli di jeans creati con Candiani;
  • Save the Duck continua la tradizione delle luxury capsule collection lanciando a Pitti Uomo, con uno spazio speciale alla Fortezza, la capsule F/W 2018-19 Dyne for Save The Duck, con il fashion designer newyorkese Christopher Bevans, fondatore di Dyne e vero e proprio talento nel panorama streetwear americano. Capi leisure dallo stile agender, con tessuti sostenibili, altamente performanti e tecnologici.
  • il lancio a Pitti Uomo della partnership tra WP Lavori in Corso e DEUS Ex Machina, che entra a far parte della famiglia WP come marchio distribuito in esclusiva in Italia, con una speciale presentazione alla Fortezza; e ancora, Woolrich presenterà un film sull’omonimo paese e sullo storico lanificio, il più antico verticale esistente negli Stati Uniti, attraverso una speciale installazione immersiva, fatta di immagini, suoni e olfatto, che permetterà di ripercorrere la storia e i luoghi del brand;
  • la presentazione della collezione F/W 2018 Nigel Cabourn X Peak Performance – “Remember the past to re-imagine the future” – ispirata alla leggendaria scalata del Monte Everest, nel 1963, di Jim Whittaker. La collezione è l’unione tra il vasto archivio di Cabourn e il knowhow di Peak Performance nel campo dell’abbigliamento tecnico da sci e nell’outerwear;
  •  il ritorno importante a Pitti Uomo di un brand simbolo dell’italian style votato alla beach culture come Sundek;
  •  l’iconico sportswear brand Kappa sceglie Pitti Uomo come piattaforma internazionale per presentare la sua nuova collezione F/W 2018 Authentic: vera e propria firma del marchio, la OMNI banda;
  • il ritorno di Pepe Jeans London – con uno spazio al padiglione Belfiore – che festeggia il suo 45° anniversario presentando, oltre alla nuova collezione F/W 2018, anche un rivoluzionario processo nel trattamento del denim, vero e proprio “way of life” eco-tecnologico e innovativo.
  • la partecipazione di Best Company, nello spazio dei Magazzini Teatro: ambassador d’eccezione, Oliviero Toscani.

Pitti Immagine Uomo 93 resterà aperta fino al 12 gennaio.

 

RED  (photo: Russia News)

 

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator






  • Russia News TV

  • Russia News Magazine



  • Выбранный для вас!