Milano Top

Pubblicato il giugno 20th, 2015 | Da admin

0

LAURA BIAGIOTTI: FASHION SHOW PRIMAVERA ESTATE 2016

Per lei Giubileo con la moda, Laura Biagiotti ha studiato un nuovo dialogo tra i vestiti e la natura, presentando un progetto culturale di leggerezza e femminilità intrigante spensierata.Nella galleria VERDE installata nel PiccoloBiagiotti RS16 1671 Teatro di via Rivoli a Milano, gli abiti che scorrono diventano giardini del futuro: stampe floreali, trasparenze e volumi fluidi compongono l’intensa ricchezza di immagini, metafore e savoir-faire che la moda esprime. Eleganza delicata ma anche esotismo e mistero seducente definiscono la stampa orchidea ispirata agli acquerelli della iconica Royal Horticultural Society della Gran Bretagna. Un simbolo di sensualità, questi fiori con il loro aspetto fragile e dal potente significato sono sempre stati considerati in grado di allontanare negatività e utilizzati per i filtri d’amore ed elisir della giovinezza. Anche la tavolozza dei colori si ispira alle orchidee: dal bianco puro del Phalaenopsis ai toni crudi di ibridi a righe, dalle intensi spruzzi di colore e di specie selvatiche ai pastelli del Blue Regina, combinato con il nero e sprazzi di rosso.
Biagiotti RS16 1616Leggendario il “vestito Bambola” di Laura che si è evoluto in forma e ora arriva con tessuti imprevisti e con influenze sorprendenti. Creato dalla designer a metà degli anni settanta, si celebra la libertà della silhouette che si espande grazie alle ruches. Il nuovo vestito Bambola suggeriscono allusioni sensuali con la sua trasparenza. Abbaglia con gli strass e l’abbellimento opulento ed è composto da strati di pizzo e toile.
Decorazioni naturalistiche e labirinti magici rinascimentali ispirati, sotto forma di simboli e nodi, sono ricamate e usati come intarsi su tessuto e maglieria. Un vero e proprio artigiano rinascimentale appare in passerella Biagiotti come un sublime esempio di superba fattura italiana. Fiori ed elementi decorativi creati con grosgrain e nastro sono abilmente inseriti come intarsio su chiffon, biancheria e maglieria. Queste vere e proprie opere d’arte sono realizzate con la tecnica del collage intaglio.
Umori anni settanta determinano le lunghezze e la pienezza del fluire di abiti che ondeggiano languidamente e sottolineano la figura. Anche i dettagli come archi legati al collo o alla Biagiotti RS16 1609cintura influenza con il movimento.
Le maniche sono romantiche con ruches sui polsini, e hanno anche capolino in pelle e gilet trapuntati. Pizzo e ruche aggiungono un sofisticato tocco di sensuale. Gli abiti – stampati, ricamati o di broccato “Nuovo Dandy” – sono catturati dai riflettori. Gemme e elementi lucidi vengono utilizzati come abbellimenti.  Gli accessori hanno un atmosfera anni Settanta: i tacchi alti, zeppe con bande, muli, e sandali stringati.
Borse con maglia a tracolla e frange, mentre le borse hobo sono realizzate in morbida nappa. Gli occhiali da sole iconici di Laura Biagiotti spiccano: l’amata e avvolgente struttura che è Biagiotti RS16 1685aancora raccolta da milioni di donne si ristilizza con acetato stampato con righe, fiori e loghi intrecciano e combinato con lenti sfumate.
La nuova era della maglieria si concentra su una varietà ricca di tecniche: filati pregiati sono combinati con più strutturato tesse Biagiotti RS16 0667come mesh. Lucidi e nervature creati con filati ultraleggeri formano abbellimenti e forme geometriche direttamente sulla silhouette. Pastello strisce sono disponibili sul caviglia maglia gilet, abiti e caftani. Micro-rete ha un luccichio misterioso.
Logo stampa jacquard accentua il tema bicolore che viene utilizzato anche su tessuto in un mix di elementi che si sovrappongono, a volte con tocchi di rosso. Vestali moderne a guardia del culto della moda colpiscono con abiti in lino vaporosi che appaiono solennemente in passerella.

Chiudo lo show con” Erbario di Laura “, una reinterpretazione di una stampa famosa lanciata nel 1979.  Abiti di lino con volumi enfatizzati, definiti dal pizzo, evocano la incessante ricerca estetica che ha avuto luogo nel corso di una carriera di 50 anni, e segue una riflessione senza tempo di Baudelaire che non conosce stagioni perchè l’ossimoro della moda, come la natura, sta estraendo l’eterno dall’effimero”Laura Biagiotti

Advertisements

laurabiagiotti.com

Video

RED

 

LAURA BIAGIOTTI E LA RUSSIA

“Dopo la sfilata al Cremlino del febbraio 1995, mi hanno definito scherzosamente la “Signora in Russo” ma la mia Russia viene da più lontano. Nel 1982 la Signora Gromiko assiste per la prima volta ad una sfilata di modaLaura Biagiotti in Russia occidentale, per l’appunto nel mio castello di Guidonia. Questo evento ha un grande risalto nei media e in particolare il New York Times titola in prima pagina “Est e Ovest si incontrano sulla passerella”. L’ora di Mosca è scandita dai rintocchi della campana grande della Torre Spasskaya, la più possente e la più bella tra le 20 torri che circondano le mura del Cremlino. L’ora della moda di Laura Biagiotti a Mosca è stata scandita dal passo lieve di 40 indossatrici russe giovanissime e flessuose il 5 febbraio del 1995, per presentare sul palcoscenico del grande teatro del Cremlino, l’opera omnia delle mie creazioni. Avevo inaugurato da poco la boutique a Mosca e visitando il Cremlino fui particolarmente impressionata dal grande teatro che avevo visto da bambina in televisione quale fondale ingessato dei grandi congressi del PCUS, nell’era pre-Gorbaciov. Quel passato è stato sepolto come un’ingombrante dinosauro. La moda è riuscita ad infrangere il muro dei sogni e dei desideri insoddisfatti delle donne russe e li ha tramutati in realtà, la moda vissuta ancora come uno straordinario mezzo di comunicazione. La mia sfilata-spettacolo è riuscita a penetrare nel cuore delle donne russe che hanno scoperto una gran voglia di apparire, di cambiare immagine e guardaroba. Mi piace portare messaggi la dove sono in atto profondi cambiamenti sociali e culturali e in Russia, dopo la caduta del muro di Berlino ho assistito ad una rivoluzione del costume ancora più profonda e radicale di quella cinese.” (Laura Biagiotti)

Francesca Brienza

Laura Biagiotti – Spring Summer 2016

Biagiotti RS16 0684Biagiotti RS16 0715Biagiotti RS16 0779Biagiotti RS16 0801Biagiotti RS16 0820Biagiotti RS16 0852Biagiotti RS16 0868Biagiotti RS16 0889Biagiotti RS16 0916Biagiotti RS16 0938Biagiotti RS16 0951Biagiotti RS16 1006Biagiotti RS16 1049Biagiotti RS16 1068Biagiotti RS16 1133Biagiotti RS16 1159Biagiotti RS16 1192Biagiotti RS16 1210Biagiotti RS16 1256Biagiotti RS16 1274Biagiotti RS16 1309Biagiotti RS16 1500Biagiotti RS16 1545Biagiotti RS16 1668

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator







  • Russia News TV

  • Russia News Magazine





  • Выбранный для вас!