La Russia chiede alle Nazioni Unite di imporre un embargo sulle armi all'Ucraina - Russia News / Новости России

Esteri

Pubblicato il Luglio 28th, 2022 | Da Redazione Russia News

0

La Russia chiede alle Nazioni Unite di imporre un embargo sulle armi all’Ucraina

il primo vice rappresentante permanente russo alle Nazioni Unite, Dmitry Polyansky

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite può garantire il controllo sulle forniture di armi all’Ucraina approvando una risoluzione sull’embargo sulle armi contro il paese. Questo è quanto ha affermato in un’intervista al giornale Izvestia, il primo vice rappresentante permanente russo alle Nazioni Unite, Dmitry Polyansky.

Al fine di garantire il controllo delle Nazioni Unite sulle forniture di armi all’Ucraina, le stesse Nazioni Unite devono imporre un embargo sulle armi al paese attraverso una risoluzione del Consiglio di sicurezza“, ha affermato Polyansky, quando gli è stato chiesto se l’organizzazione vedesse la necessità di tali misure. “Chiaramente, i paesi occidentali non permetteranno mai che accada“, ha osservato il vice rappresentante russo. Tuttavia, i rappresentanti russi hanno sollevato la questione delle forniture di armi straniere all’Ucraina e continueranno a discuterne nelle future riunioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, ha aggiunto Polyansky.

Nel commentare l’accordo sul grano concluso da Russia, Ucraina, Turchia e ONU, il diplomatico ha sottolineato che era impossibile risolvere completamente la crisi alimentare senza garantire l’accesso dei prodotti alimentari e dei fertilizzanti russi ai mercati globali. Ha aggiunto che la questione dipendeva anche dalla necessità di sminare i porti ucraini.

Mosca non vede alcuna prospettiva che l’Onu agisca da mediatore per riprendere il dialogo politico con Kiev, ha sottolineato il primo vice rappresentante permanente russo all’Onu. “Non manteniamo il dialogo con Kiev all’interno delle Nazioni Unite, e non c’era dialogo anche prima dell’operazione militare speciale a causa del comportamento inadeguato dell’attuale inviato permanente ucraino. Inoltre, non dimentichiamo che un certo numero di membri occidentali del Consiglio di sicurezza stanno fornendo armi al regime di Kiev. Come sarebbe possibile coinvolgerli in colloqui come mediatori?” ha osservato Polyansky.

Secondo lui, “per la ripresa dei colloqui, la leadership ucraina dovrebbe adottare un approccio realistico basato sugli interessi del proprio popolo piuttosto che su quelli degli Stati Uniti e di altri paesi occidentali che stanno conducendo una guerra per procura fino all’ultimo ucraino contro la Russia in questo Paese“.

RED

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in Alto ↑
  • Translator





  • Official Facebook Page

  • Russia News Magazine

  • Russian Friendly

  • Выбранный для вас!