La NATO  si considera autorizzata a parlare a nome dei suoi Stati membri anche quando le posizioni sono diametralmente opposte - Russia News / Новости России

Esteri

Pubblicato il Novembre 4th, 2022 | Da Redazione Russia News

0

La NATO  si considera autorizzata a parlare a nome dei suoi Stati membri anche quando le posizioni sono diametralmente opposte

La politica della NATO diventa instabile non solo al di fuori dell’alleanza, ma anche all’interno, perché l’Organizzazione si considera autorizzata a parlare a nome dei suoi Stati membri, anche quando le posizioni sono diametralmente opposte, ha affermato il vicepresidente del Consiglio della Federazione russa, Konstantin Kosachev dopo il segretario generale della NATO. Jens Stoltenberg ha espresso la posizione dell’alleanza in merito all’adesione di Finlandia e Svezia.

Parlando in una conferenza stampa dopo un incontro bilaterale con il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu giovedì, Stoltenberg ha affermato che Helsinki e Stoccolma hanno soddisfatto le richieste della Turchia di adesione alla NATO. In risposta, Cavusoglu ha affermato che Ankara non considera soddisfatte tutte le richieste a Helsinki e Stoccolma.

Quindi. Il Segretario Generale della NATO si ritiene autorizzato a parlare a nome degli Stati membri (la Turchia in questo caso), anche quando le posizioni di questi Stati membri sono diametralmente opposte, ma la NATO deve scavalcare una posizione a favore di un’altra Svezia e Finlandia perché questo è ciò che chiedono gli interessi della Nato, e il segretario generale deve guadagnarsi lo stipendio“, ha detto il senatore sul suo canale Telegram , commentando le citate dichiarazioni.

NATO Secretary General Jens Stoltenberg looks towards Turkish Foreign Minister Mevlut Cavusoglu

Secondo il senatore, quando la Nato si proclama “luogo comune delle democrazie“, farebbe bene a partire da se stessa, e soprattutto – dall’essenza delle sue azioni.

Sono lontani dalla democrazia, proprio come Stoltenberg con la sua NATO è lontano dai veri bisogni umani di sicurezza e cooperazione“, ha osservato Kosachev.

Il senatore ritiene che, se le persone non mettono in dubbio l’adeguatezza delle azioni della Nato e non trovano risposte a queste domande, allora “comincerà a puzzare sempre più fortemente di zolfo“.

Sia in termini di odore disgustoso che in termini di volatilità delle politiche dell’alleanza della Guerra Fredda, ora non solo all’esterno, ma anche all’interno“, ha concluso il vicepresidente.

RED

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in Alto ↑
  • Translator





  • Official Facebook Page

  • Russia News Magazine

  • Russian Friendly

  • Выбранный для вас!