Cinema

Pubblicato il Novembre 4th, 2015 | Da admin

0

INIZIATO A MOSCA IL FESTIVAL DEL CINEMA ITALO-RUSSO

Uno dei più importanti festival del cinema che avvicina gli spettatori russi alle pellicole italiane si è aperto ieri nella capitale russa presso il cinema “35mm”. Durerà fino al 15 novembre.Festival del Cinema Italo-Russo RIFF a Mosca

L’appuntamento novembrino con il cinema italiano diventa tradizionale per i moscoviti. Gli organizzatori del Festival del Cinema Italo-Russo RIFF per il secondo anno consecutivo porteranno in Russia i migliori film d’autore, documentari e cortometraggi dall’Italia e sull’Italia.

In programma quest’anno i film di diversi generi: divertenti commedie, classici melodrammi italiani, gialli, thriller, documentari e semi-documentari, cinema per bambini, cartoni animati, due raccolte dei migliori cortometraggi, retrospettive e anche un film-cronica con fotografie uniche della Mosca degli anni ’50, immortalate da italiani durante il Уедем к чертовой бабушкеFestival Internazionale della Gioventù del 1957.

Aprirà l’evento la nuova pellicola dei comici siciliani Salvatore Ficarra e Valentino Picone (Ficarra&Picone), Andiamo a quel paese. Il film racconta le avventure di due amici, Salvo e Valentino, rimasti senza lavoro e costretti a lasciare Palermo per il piccolo villaggio di Monteforte, dove è più facile cavarsela con i pochi soldi che sono rimasti loro. Ma la nuova vita appare diversa da come se l’erano figurata: nel villaggio ci sono solo anziani… Il film ha vinto il premio CinéCiak d’Oro come miglior film al Festival CinèGiornate Estive di Cinema (2015) e quello per il miglior film del 2015 al Festival ICFF (Italian Contemporary Film Festival).

Il giorno successivo, gli spettatori avranno la possibilità di gustare il nuovo lavoro del famoso regista italiano Edoardo Leo Noi e la Giulia, che narra le avventure di tre giovani che decidono di cambiare radicalmente la loro vita, andandosene dalla città e aprendo un agriturismo. Il film è stato nominato per due Nastri d’Argento (come Miglior commedia dell’anno) e per due David di Donatello. Molto probabilmente sarà presente Edoardo Leo per presentare il suo film agli spettatori moscoviti.Снег

Quest’anno il Festival accoglierà alcuni ospiti speciali: il regista del film La madre Angelo Maresca, il direttore del Salento Film Festival, Luigi Campanile, e i registi del documentario Il treno va a Mosca, Federico Ferrone e Michele Manzolini.

Per gli ospiti del RIFF, gli organizzatori hanno pensato anche pellicole d’autore, documentari e cortometraggi. Sono stati scelti i migliori film che hanno partecipato ad alcuni festival regionali italiani, che solitamente non arrivano in Russia: per questo si tratta, per la maggior parte dei casi, di première.

Gli spettatori potranno apprezzare i lavori di alcuni registi famosi, come Angelo Maresca (La madre), che presenterà ai moscoviti il proprio lavoro, Guendalina Zampagni (e l’affascinante atmosfera toscana del suo Quell’estate), Federico Ferrone e Michele Zampagni (e viaggiare sul treno dall’Italia a Mosca con i protagonisti del loro Il treno va a Mosca)… Inoltre potranno partecipare ad alcune lezioni tenute insieme agli studenti de La mia classe (le lezioni sono tenute da Valerio Mastandrea!) e immergersi nella misteriosa atmosfera della nordica Italia innevata del thriller Neve di Stefano Incerti.

Come lo scorso anno, gli organizzatori hanno preparato due raccolte dei migliori cortometraggi italiani: Nuovi italiani e Questa è la vita 2. Si tratta di piccole storie cinematografiche che hanno partecipato a festival europei, THE ELEVATORavvicinate dall’unicità del tema e che sicuramente non lasceranno indifferenti gli spettatori.

Una particolare menzione alla sezione dei documentari: in programma quest’anno La vita sul vulcano di Gianfranco Pannone, sulle difficoltà dei napoletani e della loro vita di fianco al Vesuvio, o ancora Pietro Germi. Il bravo, il bello il cattivo, di Claudio Biondi, che tratta del famoso regista italiano, oppure I sogni del lago salato, di Andre Segre, sul poliedrico Kazakistan, o ancora il nuovo lavoro di Tatiana Daniliants, Ricordando Paradzhanov. Incontri veneziani, sul regista armeno e la sua vita a Venezia, o infine il mix di teatro, cinema e documentario Tra 5 minuti in scena della regista Laura Chiossone.

Quest’anno sono inoltre previste due proiezioni speciali, di due registi italiani che hanno realizzato due pellicole in lingua inglese con attori inglesi. Questa tendenza è di ispirazione statunitense, poiché il mercato cinematografico RIFF 2015 logoamericano attrae molti nuovi registi. Il thriller The elevator, di Massimo Coglitore, e il noir Neverlake di Riccardo Paoletti saranno proiettati in lingua inglese con sottotitoli russi.

Non resta nel dimenticatoio nemmeno il cinema per i più piccoli: al Festival saranno proiettati anche alcuni film per bambini, come Amori Elementari (Avventure di piccoli italiani), del regista Sergio Basso, e il commovente cartone animato Mio nonno era un ciliegio, tratto dalla storia della scrittrice italiana Angela Nanetti, realizzato dalle disegnatrici Olga e Tatiana Polietkovy, che hanno riprodotto con ispirazione le tinte della Basilicata, in Italia.

Durante l’intero Festival, presso il cinema 35mm, si terranno delle lezioni sul cinema italiano, di cui potrete trovare gli orari sul sito del Festival. Le proiezioni si terranno in concomitanza di lezioni sul cinema, sulla cultura italiana e sullo stile di vita della Penisola. Gli spettatori delle proiezioni potranno assistere alle lezioni gratuitamente: sarà sufficiente avere con sé il biglietto della proiezione.

Dopo il periodo a Mosca, il Festival del Cinema Italo-Russo si sposterà a San Pietroburgo (dal 19 al 29 novembre 2015), mentre durante il 2016 si terrà in altre 10 città russe.

Per essere aggiornati sulle novità del Festival RIFF è possibile visitare il sito www.riff-russia.ru oppure i social network Facebook, VKontakte, Instagram.

Il Festival è organizzato con il supporto dell’Ambasciata d’Italia a Mosca, l’Istituto Italiano di Cultura, l’Agenzia ICE, l’Agenzia per il Turismo ENIT, la Camera di Commercio Italo-Russa, il progetto dell’ambasciata “La tua Italia” e il club ITAM.

I partner generali dell’evento a Mosca sono: Alitalia, Marriott Tverskaya, UniCredit Bank, AVIS.

Fonte: Comitato organizzativo del Festival RIFF
Irina Bukreeva
info@riff-russia.ru

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator





  • Official Facebook Page

  • Russia News Magazine





  • Выбранный для вас!