Russia News / Новости России

I PRIMI EVENTI 2018 DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-RUSSA

Milano – E’ da poco iniziato il 2018, ma già si infittisce il calendario degli appuntamenti della Camera di Commercio Italo-Russa che sta predisponendo una serie di iniziative molto interessanti per ampliare i contatti fra le realtà produttive del nostro paese ed il mondo russo.

Oltre al master in Wine Export Management che prenderà il via il prossimo 2 febbraio, sono particolarmente rilevanti i due eventi in programma il 25 gennaio, ovvero l’International Trademark Registration – Evolution of Legal Framework, including Replacement ed il workshop La UE cambia la privacy – GDPR e tutela dei dati personali: competitività e valorizzazione dei processi aziendali”.

Il primo seminario (inizio ore 10), durerà tutta la mattinata, ed avrà quale tema quello della registrazione dei marchi internazionali, alla luce delle recenti novità introdotte dal Sistema di Madrid (ed in particolare la procedura di sostituzione) che contempla la possibilità di registrare sino a 99 marchi in un Paese, presentando una sola domanda.

L’evento – realizzato nell’ambito del progetto “Chamber Mentoring for International Growth” con il contributo del Fondo intercamerale di intervento di Unioncamere – sarà incentrato sulla maggiore consapevolezza per le imprese italiane dei vantaggi derivanti dagli strumenti a tutela della proprietà industriale, sia in ambito nazionale e nell’Unione Europea che a livello internazionale.

Nel pomeriggio, dalle 16.30 alle 19.30 si terrà – in collaborazione con lo Studio legale  tributario Lexalia – un incontro molto importante per tutti gli operatori economici in tema di tutela della privacy, alla luce della recente introduzione del Regolamento Comunitario n. 679/2016 che impone alle imprese entro il prossimo mese di maggio di adeguarsi a questa novità legislativa, dal momento che anche la privacy diventerà un importante asset. Particolare spazio saranno date alle nuove figure professionali del Data Protection Officer e del Data Breach, oltre alla sicurezza informatica dei dati ed in particolare la gestione che riguardano i clienti ed i lavoratori che può comportare l’irrorazione di gravi sanzioni, nel caso in cui fosse accertato il loro scorretto utilizzo.

Nello stesso giorno, segnaliamo l’inaugurazione di una mostra organizzata dalla Fondazione Archivio Antonio Ligabue riguardante il grande pittore emiliano che si terrà fino al 13 marzo al Museo di Storia Contemporanea Russa di Mosca e fra aprile e maggio (date ancora da stabilirsi) al Museo del Teatro e della Musica di San Pietroburgo. L’iniziativa gode del patrocinio della Camera di Commercio Italo-Russa e sarà una prestigiosa vetrina per le imprese che intenderanno potenziare il proprio prestigio e la propria visibilità in Russia.

Sabato 27 gennaio al Fidenza Village (Parma), cultura e svago si intrecciano nel Russian New Year, in una giornata in cui sarà possibile visitare la casa che ha dato i natali al grande compositore Giuseppe Verdi e di fare shopping nel famoso outlet. L’evento sarà corredato dagli interventi di un rappresentante della CCIR e del nuovo partner EsplorEst.

Martedì 6 febbraio, presso la sede del capoluogo lombardo, altra giornata dedicata (dalle 9.15 alle 13) alle esportazioni nell’area economica eurasiatica, in particolare con un focus sul non sempre facile argomento delle certificazioni prodotto. L’incontro vedrà la partecipazione di esponenti della società GOST Standard che enunceranno le procedure e gli aspetti squisitamente tecnici, attraverso cui essere certi di adempiere alle rigide procedure presenti e di evitare di incappare in spiacevoli frodi.

Infine, la CCIR comunica che per le imprese del comparto agroalimentare presenti nella Regione Lazio sarà possibile aderire entro il prossimo 28 febbraio al progetto Food: dal Lazio alla Russia. Si tratta di un’iniziativa, cofinanziata per il 50% dalla Regione Lazio, il cui scopo è quello di promuovere il sistema produttivo laziale ed in particolare la filiera agroalimentare in Russia, attraverso l’incremento dei rapporti commerciali fra le imprese del settore e gli operatori economici russi.

Per ulteriori informazioni:  www.ccir.it

RED

CLICCA MI PIACE:
Exit mobile version