Gli eroi del nostro tempo - Russia News / Новости России

Russia in Svizzera

Pubblicato il Dicembre 24th, 2021 | Da Redazione Russia News

0

Gli eroi del nostro tempo

Mercoledì 8 dicembre 2021 al President Hotel di Ginevra, si è tenuta una serata di beneficenza della Federazione Russa “Gli Eroi del nostro tempo” (Heroes of Our Time) a sostegno dei medici che lavorano nella “zona rossa” del COVID-19. L’evento è stato organizzato con il sostegno della Missione Permanente della Federazione Russa presso l’Ufficio delle Nazioni Unite e altre organizzazioni internazionali a Ginevra, il governo di Mosca, le Fondazioni “Cultural Seasons” e “Peace and Harmony”.

È incredibile vedere le mura del Cremlino di Mosca a Ginevra! Probabilmente, tali miracoli accadono solo prima di Natale e Capodanno! Gli organizzatori dell’evento, guidati da Elmira Shcherbakova, rappresentante della Cultural Seasons Foundation e presidente della Peace and Harmony Foundation, sono riusciti a creare un’atmosfera da vera festa a la russe, apparecchiando i tavoli con i piatti tipici del capodanno russo e persino trovando un enorme modello del Cremlino.

La serata di beneficenza a Ginevra

Prima di tutto, la serata di beneficenza a Ginevra è stata dedicata ai medici che eroicamente hanno lavorato e continuano a lavorare nelle “zone rosse”. “La festa di oggi è dedicata ai nuovi Eroi del nostro tempo, agli Eroi in camici bianchi. Ogni vita salvata nella lotta contro una pandemia è una festa! Bisogna parlarne e ringraziarli! – dice commossa Elmira Shcherbakova con le lacrime agli occhi. – L’idea della serata di beneficenza è nata durante una conversazione con la mia amica medico di Sergiev Posad. Lavora nella zona rossa e, immaginate, sul viso di questa giovane donna, ci sono le cicatrici-ammaccature dopo aver indossata costantemente una maschera protettiva! Per lei salvare le persone in un ambiente così terribile è una routine quotidiana. La nostra Peace and Harmony Foundation ha sviluppato il progetto White Coats Walk, un programma dedicato ai lavoratori nella zona rossa COVID-19. Nell’ambito del progetto 12 medici russi visiteranno la Svizzera, dove incontreranno i loro colleghi. A loro volta, 12 operatori sanitari svizzeri visiteranno la Russia. Tutti i fondi dell’asta di beneficenza saranno trasferiti alla nostra Fondazione per la realizzazione di questo progetto”.

Gli ospiti d’onore della serata sono stati i rappresentanti permanenti degli Stati esteri presso l’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra, rappresentanti di organizzazioni internazionali, tra cui il Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Dr. Tedros Adhanom Ghebreyesus, nonché uomini d’affari russi e svizzeri.

L’evento è stato aperto dal rappresentante permanente della Russia presso l’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra Gennady Mikhailovich Gatilov, e dopo dal vice capo del dipartimento per le relazioni economiche esterne e internazionali del governo di Mosca Alexei Stepanovich Bondaruk, che ha presentato la capitale della Russia come un candidato per l’esposizione mondiale EXPO-2030.

Gli artisti si sono esibiti con l’accompagnamento della vincitrice di concorsi internazionali Anastasia Chertok. In seguito agli ospiti è stata presentata sul maxischermo uno slideshow della mostra fotografica TASS dedicata al personale medico della “zona rossa”. Le immagini forti e toccanti hanno ricordato a tutti che la lotta contro una pandemia è una vera sfida, e che i lavoratori della zona rossa, pronti per dure prove, sono dei veri eroi! La pandemia ci ha dimostrato che si può ottenere molto lavorando insieme, aiutandosi e prendendosi cura gli uni degli altri.

Nel meraviglioso programma concertistico della serata ha preso parte Natalia Muradymova, solista del Teatro di Mosca di Stanislavsky e Nemirovich-Danchenko. Lei ha conquistato il pubblico con sua bellissima esibizione lirica e con allegre canzoni popolari russe, anche una volta salendo sul palco in abito da sera e con i valenki, tipici stivali russi di feltro!
Maria Gridneva, soprano del duetto dell’opera di Mosca Open Opera, ha cantato la canzone “Orenburg Downy Shawl“, e poi i cantanti, insieme al baritono Vitaly Makarenko, hanno cantato canti natalizi “koliadki” e ballato insieme con gli ospiti.

Gli artisti si sono esibiti con l’accompagnamento della vincitrice di concorsi internazionali Anastasia Chertok.

L’evento centrale della serata è stata un’asta di beneficenza con una varietà di lotti: dai rari vini italiani e scialli di cachemire agli opere d’arte.

Uno dei lotti era un modello del veicolo di lancio Soyuz, che viene assemblato al Samara RCC Progress. È stato donato per questa serata di beneficenza dal governo della regione di Samara come uno dei simboli della regione. Molto toccante ero il discorso della Rappresentante Permanente della Repubblica del Kazakistan all’Ufficio delle Nazioni Unite e ad altre organizzazioni internazionali a Ginevra Zhanar Aitzhanova. Ha ringraziato da tutto il cuore i medici russi, che, nei momenti difficili della prima ondata dell’epidemia, sono venuti in aiuto dei loro colleghi kazaki, aiutando a salvare vite nelle condizioni più difficili. Ha donato per un’asta di beneficenza tre dipinti di giovani artisti di talento del Kazakistan, che erano stati precedentemente esposti alla mostra nella Sede delle Nazioni Unite a Ginevra. Tutti i tre disegni sono stati acquistati dagli ospiti della serata.

Nell’atrio dell’hotel President di Ginevra nell’ambito di una serata di beneficenza si è tenuta un simpatico mercatino natalizio con la partecipazione dell’azienda svizzera di fornitura di vino e bevande alcoliche Sprito Divino, della designer Elena Akinfieva, sono state presentate i collage fotografici di Patricia Der Megreditchian dedicati alla Russia.

La Fondazione Svizzera “Ibrahim Kodra Swiss Foundation”ha presentato una mostra di presepi natalizi, realizzati dai bambini del Canton Ticino (scuola di Irina Markova). Inoltre è stato presentato un presepe in cartapesta dell’artista russa Maria Bohan e un presepe della collezione di don Ernesto Ratti, paroccho della chiesa cattolica di Melide (Ticino).

La mostra dei presepi natalizi

“Natale in arrivo è una festa di luce e bontà! Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a organizzare questa serata di beneficenza: alla Rappresentanza russa presso l’ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra, al governo di Mosca, all’agenzia TASS e a tutti gli sponsor! È molto importante ricordare ancora una volta che gli operatori sanitari sono eroi del nostro tempo! Grazie a loro per le vite salvate! Nel 2022, la Peace and Harmony Foundation sta lanciando un progetto umanitario “Walk in White Coats”, siate con noi!” – ha detto Elmira Shcherbakova, riassumendo la serata.

Ilina Giulia, Ginevra

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in Alto ↑
  • Translator





  • Official Facebook Page

  • Russia News Magazine




  • Выбранный для вас!