Primo storico incontro tra Donald..." /> G20 di Amburgo: Trump a Putin, "È un onore per me incontrarla" - Russia News / Новости России

Esteri

Pubblicato il luglio 8th, 2017 | Da Redazione

0

G20 di Amburgo: Trump a Putin, “È un onore per me incontrarla”

AmburgoPrimo storico incontro tra Donald Trump e Vladimir Putin, a margine del G20 di Amburgo. “Si sono stretti la mano e hanno detto che si incontreranno presto“, ha spiegato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov.

Nel pomeriggio il faccia a faccia tra il leader americano e quello russo. Poche ore prima Trump aveva twittato: “Attendo con ansia tutti gli incontri di oggi con i leader mondiali, incluso quello con Vladimir Putin. C’è molto da discutere“. Ma anche lo stesso Putin aveva fatto sapere di non vedere l’ora di incontrare il collega americano e “che ha molte domande da porgli“. Prima dell’incontro tra i due presidenti, si sono visti il segretario di Stato americano, Rex Tillerson, e il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

Advertisements

È un onore per me incontrarla“, ha detto Trump a Putin, davanti alla stampa e ai fotografi che immortalavano la stretta di mano tra i due leader, aggiungendo di sperare in “risultati positivi” dal colloquio. “Se Mosca e Washington vogliono appianare le questioni più urgenti insieme, non sono sufficienti telefonate, ma sono essenziali incontri faccia a faccia fra i leader“, avrebbe poi riferito il presidente Putin all’agenzia Tass.

Usciti i giornalisti ha preso il via l’incontro vero e proprio, un faccia a faccia alla presenza dei ministri degli Esteri di entrambi i Paesi, che non si è svolto secondo un’agenda precisa, ma piuttosto con l’attesa di una discussione su diverse questioni: dalla Siria alla Corea del Nord.

La situazione richiede di “agire in modo pragmatico e prudente“, ha detto il presidente Putin, parlando con Moon Jae-in, suo omologo a Seul. Gli Stati Uniti hanno dal canto loro ribadito in un comunicato con Giappone e Corea del Sud di essere pronti a difendere il Paese “con l’utilizzo della piena gamma delle capacità convenzionali e nucleari“.

Premesse positive nelle parole dei leader, ma con la consapevolezza di una situazione non facile, a cui si è arrivati per via delle sanzioni imposte da Washington per la presunta “occupazione” dell’Ucraina e per l’indagine lanciata dal Congresso americano, interessato a chiarire la questione delle “connessioni” tra la campagna elettorale dell’attuale presidente e il Cremlino.

Il primo accordo raggiunto, hanno rivelato fonti a incontro non ancora concluso, è per una tregua – a partire da domenica – nella Siria sud-occidentale.

RED



 

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator







  • Russia News TV

  • Russia News Magazine





  • Выбранный для вас!