Russia News / Новости России

Etichette alimentari: industrie europee vogliono affossare il Made in Italy

Brutte notizie da Bruxelles per il comparto agroalimentare italiano; le industrie alimentari della UE chiedono infatti che vengano fermati i sistemi di etichettatura “nazionali”, a favore del mercato dell’Unione.

L’Italia, forte dei suoi rinomati e inimitabili prodotti di altissima qualità, il cui commercio permette alla nostra economia di respirare, perderebbe così la tutela delle sue eccellenze, e l’Europa verrebbe “invasa” di alimenti fac-simile, creando confusione e danneggiando l’intero comparto.

L’organizzazione di rappresentanza del settore FoodDrinkEurope ha presentato un rapporto dove chiede al prossimo Parlamento Europeo (2019-2024) di “tutelare il mercato interno dei prodotti alimentari fermando la proliferazione di schemi di etichettatura nazionali (come semafori e origine), evitare la ri-nazionalizzazione degli aiuti diretti della politica agricola comune e negoziare un periodo di transizione lungo per la Brexit”.

Il documento incoraggia i futuri legislatori a dare maggiore risalto al settore alimentare anche dal punto di vista istituzionale-organizzativo, tramite la creazione di una “direzione generale per l’alimentazione” nella Commissione Europea e di un intergruppo dedicato all’alimentazione all’interno del Parlamento Europeo stesso.

Eva Bergamo

CLICCA MI PIACE:
Exit mobile version