Russia News / Новости России

A FIRENZE CONTO ALLA ROVESCIA PER IL BTO 2015

A Firenze 149 eventi per l’ottava edizione di BTO – Buy Tourism Online in programma  il 2 e 3 dicembre 2015.BTO 2015

Firenze  – Tutto pronto per BTO 2015, la manifestazione di riferimento per il mondo del turismo 2.0 che si svolgerà alla Fortezza da Basso di Firenze il 2 e 3 dicembre. Il dettaglio del programma è online: www.buytourismonline.com. Sarà un’edizione all’insegna della SYNCHRONICITY che, ancora una volta, coinvolgerà i maggiori marchi dell’industria turistica internazionale come Booking.com, TripAdvisor, Trivago, Expedia, LastminuteGroup, Airbnb, Best Western, Accor, Bookassist, Amadeus insieme a big player del web tra cui Facebook, Google, Uber, Blogmeter, Travel Appeal e molti altri. Durante la manifestazione verranno presentate ricerche esclusive tra cui quelle di PhoCusWright®, Criteo, Episteme e FutureBrand. Il programma si arricchisce anche di un’altra collaborazione di eccellenza grazie a Signori del Vino”, il ciclo di trasmissioni televisive co-ideate e condotte da Marcello Masi, direttore del TG2. Tra le ultime conferme quella di Fabio Zaffagnini di Rockin’ 1000 che sarà a Firenze per ricevere il premio di BTO come miglior evento web dell’anno. Ricordiamo che l’originale video-invito superò i 26 milioni di visualizzazioni su Youtube, convincendo i Foo Fighters ad esibirsi a Cesena.

Tra le ricerche da non perdere quella sulle 10 mosse che cambieranno il turismo mondiale che verrà illustrata da PhoCusWright®, massimo ente di ricerca mondiale sul turismo; lo studio di Trivago delineerà invece le abitudini alla ricerca sui metasearch dei viaggi in Italia e all’estero. Ci sarà spazio anche per lo studio di Criteo che porterà i numeri aggiornati su come sta crescendo la scelta e acquisto viaggi tramite mobile; da non perdere anche l’analisi curata da Episteme sulle abitudini di viaggio della generazione Y, i cosiddetti Millennials, giovani tra i 18 e 34 anni. FutureBrand, infine, presenterà un’indagine sui centri minori che in Europa hanno imparato ad attrarre turisti alla ricerca di nuove e originali destinazioni.

A fare da colonna portante di tutto il programma della manifestazione 7 temi chiave: il mondo del Mobile e della Distribution, il fenomeno Sharing e quello dei Social, il tema delle Destination e dei Market Leader, sino ad arrivare allo spazio dedicato a tutto ciò che fa Innovation. Il programma si snoda in 149 eventi che animeranno la Oracle Hospitality Hall e le 8 Focus Hall dei due padiglioni in Fortezza da Basso.

La sezione Destination accoglie più di una novità: oltre ai due incontri nati dalla collaborazione di BTO con “Signori del Vino”, altra new entry è il format per l’adozione di luoghi (non) comuni del turismo. L’idea nasce dall’esperienza di Gianni Lacorazza e Annalisa Romeo a Corleone, dove un gruppo di giovani ha intrapreso un processo di reinterpretazione della reputazione in prospettiva turistica. In programma poi varie presentazioni: dalle linee guida del settore turismo per la Destinazione Toscana nei prossimi 5 anni; al progetto “Terre di Pietro. Sulle tracce di un maestro itinerante” promosso da quattro governance del turismo (Toscana Promozione, Regione Marche, Regione Umbria e Apt Emilia Romagna) secondo un modello che punta a valorizzare il prodotto turistico, creando valore economico, attraverso la matrice arte/cultura.

Nella sezione Innovation da non perdere la nuova edizione di “State of The Net”, dedicata quest’anno al tema degli algoritmi e al loro impatto sulla vita delle persone e delle aziende. Tra gli ospiti in evidenza della sezione: Enrico Belisario, membro Tavolo permanente per l’innovazione e l’Agenda Digitale italiana, protagonista dell’incontro “PA Digitale e turismo: si può innovare la burocrazia?”, e Stefano Quintarelli, presidente del Comitato di indirizzo dell’Agenzia per l’Italia digitale, che parlerà di innovazione e tecnologia come leva di marketing per l’Italia. In programma anche incontri sull’uso dei Big Data nel mondo del Travel, e sul rapporto tra Design e Turismo. Molto atteso l’incontro “L’innovazione sociale nel turismo”, a cura dell’Associazione italiana turismo responsabile che presenterà, tra gli altri, il progetto europeo Migrantour, con gli immigrati trasformati in guide per turisti in 12 città europee.

La carrellata dei temi clou di #BTO2015 prosegue con gli appuntamenti delle altre sezioni: Distribution, dove si parlerà di nuovi booking engine, servizi fotografici di Hôtellerie e Parity Rate; Mobile, con incontri dedicati alla promozione su smartphone e tablet, e la progettazione di esperienze di acquisto coerenti per i clienti; Social, con focus sulle ultime opportunità offerte da Facebook per chi opera nel travel, grazie alla presenza di Francesca Capobianchi, Community Engagement Market Lead di Facebook, e Andrea Lai, Sales Manager di Facebook. Di primo piano anche gli appuntamenti delle sezioni Sharing e Market leader che ospitano alcuni degli eventi internazionali della Oracle Hospitality Hall di #BTO2015.

L’Oracle Hospitality Hall, come anticipato poche settimane fa da un’anteprima del programma, vedrà la partecipazione di esperti internazionali e aziende leader della travel industry e del marketing. Gli eventi assolutamente da segnare in agenda: l’intervista a Walter Lo Faro di Expedia e quella ad Andrea D’Amico di Booking.com; l’intervento di Tomaso Rodriguez di Uber e quello di Matteo Stifanelli di Airbnb; il panel che porterà insieme sul palco Carroll Rheem (Brand USA), Julie Chappell (VisitLondon) e Fabio Lazzerini (ENIT); e, per finire, il racconto di Fabio Cannavale di LastminuteGroup.

Le iscrizioni online per partecipare a BTO 2015 sono aperte, per maggiori info:  www.buytourismonline.com

 

RED

CLICCA MI PIACE:
Exit mobile version