Esteri

Pubblicato il settembre 30th, 2020 | Da Redazione Russia News

0

Conflitto tra Armenia e Azerbaigian: la Russia chiede alla Turchia di astenersi dal “gettare benzina sul fuoco”

Mosca – Il Cremlino ha chiesto alla Turchia di astenersi dal “gettare benzina sul fuoco e di lavorare per raggiungere la pace in Nagorno-Karabakh, zona contesa tra Azerbaigian e Armenia, dove sono in corso combattimenti che hanno causato la morte di 100 persone da domenica.

Chiediamo a tutti i Paesi, soprattutto ai nostri partner come la Turchia, di fare tutto il possibile per raggiungere un cessate-il-fuoco e una soluzione pacifica del conflitto”, ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

Advertisements

La Turchia, alleata dell’Azerbaigian, ha sostenuto sin da domenica Baku, promettendo di appoggiare le posizioni azerbaigiane anche militarmente. Ieri il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha fatto appello all’Armenia affinché metta fine all’ “occupazione del Nagorno-Karabakh” e ha promesso che Ankara resterà “al fianco” di Baku in ogni modo. Ma Mosca ha detto di essere “categoricamente” contro “tutte le dichiarazioni che sostengono attività militari” e gettano “benzina sul fuoco” e ha chiesto di “mettere fine ai combattimenti il più presto possibile”.

RED

CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator







    SeedingUp | Digital Content Marketing

  • Russia News TV

  • Russia News Magazine





  • Выбранный для вас!