Tech

Pubblicato il luglio 28th, 2017 | Da Redazione

0

Arriva Pilot, il traduttore linguistico che funziona con lo smartphone.

Viaggiare per il mondo è una passione comune a moltissime persone, ma a volte può risultare complicato se non si conosce la lingua del Paese visitato.

Curioso e all’apparenza utile in questo senso il progetto lanciato, e finanziato tramite crowdfunding, di una start-up statunitense, che ha realizzato una coppia di auricolari, collegati allo smartphone tramite una specifica app, in grado di tradurre quasi simultaneamente le lingue più diffuse.

Advertisements

Il sistema, che si chiama Pilot, è frutto di studi tecnologici avanzati e permette di poter dialogare tranquillamente tra persone di nazionalità diverse, senza problemi di comprensione.

Gli auricolari, adattabili ad ogni misura di orecchio, integrano una speciale tecnologia che permette di annullare i rumori esterni, così da poter ascoltare solamente la voce del traduttore automatico senza fastidiose interferenze.

Il funzionamento, secondo l’azienda, è semplice ed efficace: in pratica l’auricolare recepisce le parole dell’interlocutore straniero e le trasmette all’applicazione sullo smartphone, che in pochi secondi provvede a tradurre e quindi ritrasmettere all’auricolare dell’utente.

La prima versione dell’apparecchio, che ha un costo di 249 dollari (poco più di 200 euro), è attualmente in fase di produzione e disponibile al pre-order; al momento supporta inglese, spagnolo, francese, italiano e portoghese.  Le versioni successive, che dovrebbero arrivare nei prossimi mesi, avranno disponibili anche altre lingue, tra cui tedesco, russo e alcune idiomi di Asia e Africa.

Le premesse fanno sperare in un oggetto realmente pratico, sempre che le esperienze degli utenti ne confermino le performances e la semplicità d’uso.

E’ interessante il fatto che, grazie ai finanziamenti privati tramite le piattaforme di crowdfunding, le idee di ognuno possano venire concretizzate, staccandosi quindi dalla necessità di trovare sponsor importanti, cosa spesso difficoltosa… un bel passo avanti per la meritocrazia e la realizzazione di innovazioni a partire dal basso, che ci auguriamo prenda piede anche nel nostro Paese.

Eva Bergamo



CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator







  • Russia News TV

  • Russia News Magazine





  • Выбранный для вас!