<..." /> Вечер на террасе 12 июня в честь 80-летия одного из исторических отелей Рима. - Russia News / Новости России

события

Pubblicato il giugno 17th, 2019 | Da Redazione Russia News

0

Вечер на террасе 12 июня в честь 80-летия одного из исторических отелей Рима.

1939-2019: 80 лет истории отеля Diana в Риме, в нескольких шагах от Оперного театра. Юбилей был отмечен вечером в среду 12 июня на великолепной террасе отеля.

Сад на крыше Uliveto – это, по сути, театр для праздников под открытым небом с видом на город, настоящая гостиная в зелени, которая стала визитной карточкой отеля Diana.

Advertisements

Семья Де Анжелис, которая до сих пор находится у руля отеля , то есть её третье и четвертое поколение,  собрала вместе по этому случаю предпринимателей и друзей.

На празднике присутствовала вся семья  во главе с Карло Де Анжелисом – управляющим директором отеля Diana, а также президентом группы отелей Federalberghi Rome в исторических отелях города – вместе с его матерью Франкой, сестрами Катериной и Стефанией и дочери Сесилия и Марта.

Дворец, освещенный для вечеринки, и красная дорожка для гостей, винтажный мотороллер Vespa у входа и гостеприимные девушки винтажных платьях в горошек создали особую атмосферу этого вечера.
После приветственного тоста и, как принято фотографий у постера,   маршрут проходит по последним двум этажам Дианы, украшенным цветами , среди изображений периода сороковых годов
на необычной выставке, рассказывающей о предпринимательской и семейной истории.
Дегустация римских деликатесов и вин , в сопровождении джазового ансамбля и наконец праздничный торт с игристым вином – юбилей удался на славу.

Ирина Рас
1939-2019 – 80 anni di storia per l’Hotel Diana di Roma. L’anniversario è stato celebrato sulla splendida terrazza dell’albergo.
Il roof garden l’Uliveto è un giardino a cielo aperto con vista sulla città, un vero e proprio salotto nel verde, diventato il fiore all’occhiello dell’Hotel Diana.
La famiglia De Angelis, ancora oggi alla guida dell’albergo con la terza e quarta generazione, ha voluto riunire per l’occasione istituzioni, imprenditori e amici.
A fare gli onori di casa, l’intera famiglia, guidata da Carlo De Angelis – Managing Director dell’Hotel Diana, nonché Presidente del gruppo di Federalberghi Roma degli alberghi storici della città – insieme alla mamma Franca, alle sorelle Caterina e Stefania e alle figlie Cecilia e Marta.
Palazzo illuminato a festa e red carpet di rigore per gli ospiti, rallegrato da bicicletta e vespa d’epoca omaggiate da Bici & Baci; dopo il brindisi di benvenuto e le fotografie di rito a cura di D’Apollonio Photography, il percorso si snoda sugli ultimi due piani del Diana, allestiti con le decorazioni floreali di Non solo rose, tra le immagini d’epoca, esposte come in una insolita mostra, realizzate da Printamente, a raccontare la sua storia e degustazioni culinarie dedicate alla città di Roma, accompagnati dalla musica dal vivo di Bapsy Music sulle note jazz e lounge.
LA STORIA DELL’HOTEL DIANA DI ROMA
L’Hotel Diana di Roma deve la sua storia alla lungimiranza del suo fondatore, Benedetto De Angelis, noto anche per aver portato per primo i turisti con il “torpedone” in giro per la città e in gite fuori porta fino a spingersi a Pompei, Sorrento e Capri, meritando la cittadinanza onoraria di Sorrento.
Nel 1939, il capostipite della famiglia, abruzzese di origine prese in affitto un palazzo a via Principe Amedeo 4: già da tempo lavorava nel campo del turismo, avendo iniziato da giovanissimo come “addetti alle funi degli ascensori ad acqua” all’Hotel de Russie, fino ad arrivare alle portinerie di due grandi alberghi.
Con una intraprendenza non comune all’epoca andò, infatti, all’estero per lavorare sempre negli alberghi e imparare l’inglese, il francese e il tedesco; tornato a Roma, divenne primo portiere dell’Hotel Quirinale e nel 1925, grazie ad un’altra brillante intuizione, rilevò l’agenzia Carrani, alla quale facevano capo gli omnibus a cavallo per i turisti.
Comprò il primo omnibus a motore, lo “Sciarabà” per trasportare i turisti in giro per Roma e poi, primo in Italia e forse in Europa, verso il sud e la penisola sorrentina, contribuendo al grande sviluppo dell’economia della zona.Con l’Hotel Diana, a pochi passi dal Teatro dell’Opera avviò l’attività di albergatore, nel 1939, il cui nome fu ispirato a quello della figlia di un fraterno amico e collega di lungo corso.All’Hotel Diana si trasferì ad abitare con la famiglia, la moglie Anna ed i figli Clara, Enrico e Silvestro. Durante la guerra l’Hotel Diana venne requisito dai tedeschi e dopo la liberazione dagli ufficiali e sottufficiali francesi.Al termine della guerra, Enrico, rientrato dal fronte, riprese la normale gestione dell’attività alberghiera insieme al padre, espandendo la struttura con l’acquisizione del palazzo attiguo, fino ad arrivare nel 1960 ad avere un albergo completamente ristrutturato con 190 camere, tutte con servizi privati e tre ascensori per gli ospiti.A metà degli anni settanta la terza generazione della famiglia entra nell’attività con una grande spinta di rinnovamento negli ambienti e nella tecnologia, cui si aggiunge nel 1983 l’aria condizionata, cosa insolita se non negli alberghi di gran lusso.

Nel 1985, Benedetto muore lasciando un grande vuoto in tutta la famiglia; l’anno seguente inizia la completa ristrutturazione dell’Hotel Diana e nel 1996 viene realizzato il roof garden, dalla vecchia terrazza.

Nel frattempo, il figlio di Enrico, Carlo, diventato nuovo amministratore ed intestatario della licenza, in azienda dal 1983, continua nell’opera di ristrutturazione generale per mantenere un alto standard di livello estetico e funzionale ed aggiornare la struttura e le camere ai livelli di sicurezza, come da legge.

Nel 2008 anche le altre figlie di Enrico, Stefania e Caterina, subentrano nell’attività per dedicarsi rispettivamente all’housekeeping e alla ristorazione, innalzando così il livello dei reparti.

Da circa 15 anni, poi, anche le figlie di Carlo, Cecilia e Marta, sono entrate in attività, occupandosi la prima del revenue management e la seconda dell’amministrazione.

Oggi l’Hotel Diana di Roma, 4 stelle, offre 157 camere con tutti i comfort moderni; caratteristica la prima colazione, variegata ed abbondante che viene servita all’ultimo piano dell’albergo e in terrazza, durante la bella stagione: qui il roof garden L’Uliveto aperto anche al pubblico per pranzo e cena; sei sale riunioni completamente ristrutturate e con luce naturale rappresentano anche la soluzione ideale per viaggi o incontri di lavoro.

Prossimo progetto: la realizzazione di una spa con percorsi di frigidarium, calidarium, bagno turco, piscina idromassaggio e cabine per massaggi rilassanti.

L’Hotel Diana di Roma è oggi un’azienda che riconosce l’importanza della famiglia, quale valore fondamentale dell’esistenza e pilastro di una vita di relazione che si manifesta in tutti i campi dei rapporti umani, etico, religioso e lavorativo.

Irina Ras 
CLICCA MI PIACE:

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,


Autore Articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in Alto ↑
  • Translator







    SeedingUp | Digital Content Marketing

  • Russia News TV

  • Russia News Magazine





  • Выбранный для вас!